Messaggi Ufficiali

Messaggio dal Segretario Generale della Confederazione

COMUNICATO STAMPA  11/05/2021

Ringrazio fortemente l’Arma dei Carabinieri della Repubblica Italiana ed il Corpo della Polizia di Stato per il loro pronto intervento durante questo fine settimana che mi hanno visto protagonista di un furto nella mia vettura nei pressi del Parco di Villa Sorra nel comune di Castelfranco Emilia. Parco altamente frequentato e stranamente privo, ad oggi di un minimo di sorveglianza nell’area parcheggio dove pare, a detta degli abitanti del luogo, avvengano furti quasi quotidianamente.

I Carabinieri della Caserma di Viale Tassoni e di via Pico della Mirandola hanno dimostrato una grandissima capacità di ascolto, tutela ed azione alla risoluzione. Nell’arco delle 48h, grazie al loro vivo ed attento supporto è stato ritrovato il 90% degli averi maltolti. Grazie vivamente.

 

 

COMUNICATO STAMPA  al Summit Open del 3-02-2021

Harry dei Tallarita

 

E’ importante ribadire che oggi siamo dinanzi ad un nuovo paradigma. E’ importante rendesi conto che non siamo davanti alla replica di realtà viste e vissute

la C.N.U. non “ha”soci, al contrario. La C.N.U. è di ogni individuo che decide di farne uso.

Potremmo anche definirlo un organismo, per questo parliamo di “membri”.

Pensare che la C.N.U. sia una ennesima scatola, è anacronistico,

Abbiamo una sede istituzionale ma da Statuto la Sede Legale risiede “nelle carni di ognuno che la compone”,

che ha scelto di far uso di questo meraviglioso strumento, perché diventato parte integrante di se.

Per questo, il pensiero che essa stessa sia nel sistema, è a sua volta privo di fondatezza.

Detto ciò:

È importante capire che noi tutti, tutti coloro che usano la Confederazione della nazione umana unita non chiedono nulla ad alcuno, quali accreditamenti o riconoscimenti. Notifichiamo semplicemente, in pace ed armonia, le nostre azioni e disposizioni.

Ci Determinano e compiamo tutte le nostre scelte secondo Diritto e ci muoviamo in un dialogo attivo con qualsiasi Ente o Organismo sovrastatale o sovrannazionale ove si reputi che vi siano valide fondamenta animiche e giusti presupposti

al fine di condividerli e, in alcuni casi,

ci poniamo come osservatori attenti che questi vengano perseguiti e non disattesi per il bene dei popoli da chi li ha scritti o ratificati.

Aiutiamo,

usando come mezzo la Confederazione, disinteressatamente il singolo individuo a comprendere quale possa essere il miglior modo per mettere in atto quelle leggi di Diritto Internazionale, al fine di poter acquisire strumenti idonei di dialogo con le strutture presenti sui vari territori internazionali.

“La stima, il rispetto, l’educazione, l’amicizia, l’altruismo sono valori che ci intrecciano come una catena…

una catena che dovrebbe sostenere e fortificare il mondo e le sue fondamenta. Un a catena che dovrebbe legarci tutti indistintamente.

Nella società attuale non è così.

Purtroppo puntualmente ogni giorno viene consumata dall’acido della cattiveria, dall’ignoranza e dall’egoismo, per poi fondersi sulle rovine di chi sa amare solo se stesso.”

Non è che da poco tempo, ancora una volta

che subiamo il diffondersi sulla rete web o altri canali social di informazioni spesso forvianti ed erronee o ancor peggio,

ci troviamo ad osservare o ascoltare chi, ponendosi come portavoce della verità assoluta,

proponendo un giaciglio sicuro,

fa uso indiscriminatamente di una comunicazione velata dalla chiarezza,

per fuorviare e manipolare una società ormai stanca, esausta, educata ed indottrinata al pessimismo,

rischiando così di far passare come veritiere congetture e non fatti realmente avvallati da prove provate.

Estrapolare concetti da contesti più ampli,

incentrarsi su di essi soltanto per imbastire le proprie tesi, non fa altro che riproporre quel sentiero che molti di noi hanno deciso di abbandonare per diritto di chiarezza e trasparenza.

Forviare la semantica è atto grave e disonorevole…ancor più se questa è usata proprio in suo nome.

Da parte nostra non facciamo opera di proselitismo. Non serve in quanto la C.N.U. non è un movimento proselitista. Semplicemente Siamo, Esistiamo ed agiamo per il bene del prossimo.

Il proselitismo Non è nella nostra natura.

La Confederazione non ha questo moto verso l’esterno

E’ uno Strumento! ed in quanto tale, ognuno di voi può scegliere se usarlo o restarne indifferente,

da parte mia,

come Segretario generale,

posso semplicemente dire che se.., in modo consapevole, sarà brandito nella propria mano,

potrà essere uno strumento di crescita per la propria coscienza ed essere utile, di riflesso, a tutta la comunità che ci circonda.

Chi ha fatto la nostra stessa scelta, con percorsi diversi, si trova oggi ad interfacciarsi con altre realtà che manifestano titubanza in ciò che gli viene proposto, per mancanza di consuetudine e chiarezza.

La Confederazione ha questo tra i suoi intenti.

Creare quella giusta consuetudine frutto del confronto serrato e compartecipato di tutti coloro che la stanno usando.

 


Messaggio dal Segretario Generale della Confederazione

in vista del Summit Open per il  3-02-2021

Harry dei Tallarita

Carissimi voi tutti, il 3 febbraio sarà un data altrettanto importante per coloro che stanno seguendo questo percorso di armonia verso il proprio sentire.  Molti stanno partecipando alla Confederazione e mi preme ribadire alcuni piccoli concetti al fine di render ancor più noto lo scopo della C.N.U. ma anche schiarire quelle insicurezze lecite dovute a notizie che animano un clima di paura ed incertezza nell’autodeterminarsi:

  1. La C.N.U. non “ha”soci, al contrario. La C.N.U. è di ogni individuo che decide di farne uso. E’ un organismo, per questo parliamo di “membri”. Pensare che la C.N.U. sia una ennesima scatola, è anacronistico,
  2. Abbiamo una sede istituzionale ma da Statuto la Sede Legale risiede “in ognuno” che ha scelto di far uso di questo meraviglioso strumento. Per questo pensare che essa stessa sia nel sistema, è anch’esso un pensiero fuori portata.
  3. Non chiediamo accreditamenti a nessuno, ci Determinano e compiamo tutte le nostre azioni secondo Diritto e ci muoviamo in un dialogo attivo con qualsiasi Ente o Organismo sovrastatale o sovrannazionale ove si reputi che vi siano valide fondamenta animiche e giusti presupposti al fine di condividerli e, in alcuni casi, essere osservatori attenti che questi vengano perseguiti e non disattesi per il bene dei popoli.
  4. Aiutamo disinteressatamente il singolo individuo a comprendere quale possa essere il miglior modo per mettere in atto quelle leggi di Diritto Internazionale o Positivo basate sul Diritto Naturale, al fine di poter acquisire strumenti idonei di dialogo con le strutture presenti sui vari territori.

Purtroppo sulla rete web o altri canali social si possono trovare informazioni spesso forvianti ed erronee o ancor peggio, osservare chi si pone come baluardo della verità assoluta,  l’uso della comunicazione fuorviante e manipolatoria. Estrapolare concetti da contesti più ampli, incentrandosi su di essi soltanto per imbastire le proprie tesi, non fa altro che ripercorrere quel sentiero che molti di noi hanno deciso di abbandonare per diritto di chiarezza e trasparenza. Forviare la semantica è atto grave e disonorevole ancor più se in suo nome.

Da parte nostra non facciamo opera di proselitismo. Non serve in quanto la C.N.U. non è un movimento proselitista.

Non è nella sua natura.

E’ uno Strumento ed in quanto tale, puoi scegliere di usarlo o restarne indifferente, consapevole che sarà “fortemente dinamico” nel momento esatto in cui deciderai di brandirlo.

 

Ti aspettiamo il 3 febbraio. Sarà proprio dedicato a coloro che vogliono avere chiarezza. Avremo diversi oratori che racconteranno le proprie esperienze costruttive

 

PER ISCRIVERTI AL SUMMIT OPEN: clicca qui

 

 


Messaggio dal Segretario Generale della Confederazione

a seguito del primo Summit tenutosi il  13-01-2021

Harry dei Tallarita

 

Con la preghiera di diffonderlo come Ambasciatori di una profonda riforma esistenziale

Questa sera si è tenuto il primo Summit della Confederazione. Oltre 300 partecipanti perché di più non potevamo contenerne, sono stati presenti dalle 21.00 alle 23.00 di sera. Attenti, propositivi e volenterosi di dare il proprio contributo. E’ questo il bello di questo Confederazione, neonata ma già capace di solcare il mare tempestoso di un Sistema ormai distratto.

Mi è stato chiesto perché faccio questo. Ho un unico interesse. Ognuno inizia il percorso di autodeterminazione per vari motivi,

Animicamente, devo tener conto di chi ha preso il totale controllo della mia vita da ben 11 anni,

Mia figlia

ed per lei che vivo ogni momento ed ho la responsabilità di tutelarla in ogni istante della sua vita in quanto sono io l’unico amministratore fiduciario e nessun’altro Ente o Istituzione.

Noi tutti, ogni Singolo Noi ha necessità di essere tutelato in ogni istante della propria vita.

Gli strumenti ci sono ma spesso questi sono rivelati in mentite spoglie.

Quello che dobbiamo fare è semplicemente avanzare in un percorso di riforma culturale, in un processo di deautomatizzazione, di destrutturalizzazione profondo e pacifico.

La C.N.U. è quindi uno strumento, per il collettivo, per ogni singolo essere umano vivente,

Dobbiamo comprendere noi per primi che è l’Essere Umano padrone del suo futuro e semplicemente condividerlo con forza, fermezza decisione e profondo rispetto della vita altrui; contribuendo ad un processo di crescita del popolo e dei Popoli e tutelando questa Terra che ci ospita pazientemente.

Molti sono stati i progetti sino ad oggi visti,

molti sono stati i tentativi fatti ma,

oggi i tempi sono maturi e Tanti si stanno rendendo conto che il singolo, sommato ad altri con un intento comune, determina un collettivo,

una base solida, un terreno fertile per far fiorire idee utili e costruttive per tutti.

Semplicemente condivideremo pacificamente i nostri intenti ad ogni Ente o Struttura organizzata, come Difensori dei Diritti Umani. Semplicemente con la C.N.U. esalteremo le proprietà che ognuno di noi ha fatto e creato nel suo percorso di autodeterminazione. A questo, semplicemente a questo serve la C.N.U. non un cappello ma un braccio con cui tenere il nostro cappello ad ogni folata di vento,

un braccio forte per sostenere l’ombrello creato con le nostre azioni, ad ogni tempesta.

 

Molti si sono fermati nelle loro progettualità a causa dell’ego e molti, nell’ego hanno reso schiavo il prossimo. Lo vediamo ogni giorno

Oggi nella C.N.U. stanno entrando esseri umani di ogni estrazione e percorso di Legale Rappresentanza consapevoli che solo in collettivo è possibile Realmente risorgere e riappropriarci di quanto ci spetta per Diritto Naturale. Creando una consuetudine di azioni, abbiamo la possibilità di dare potere al nostro Diritto Naturale.

 

Con questa, non solo visione, ma azione pragmatica, concreta; la Confederazione ha iniziato la sua Grande Opera di riforma e sta, “Stiamo” cominciando a raccoglierne i frutti.

Tanti stanno entrando in condivisione, aspettiamo anche te non ad entrare in una struttura ma a far parte di un Organismo Vivente ed autonomo nel quale ogni organo è parimenti importante e fondamentale.

Abbiamo trovato varie soluzioni che stiamo condividendo tutti assieme da semplici gestioni a quelle più complesse.

Aspettiamo anche te, perché siamo convinti che anche con te potremo tutti migliorarci.

 


Messaggio inaugurale dal Segretario Generale della Confederazione / 20-12-2020

Harry dei Tallarita

Un passo importante è stato compiuto lo scorso 14 dicembre.

Dopo tanti anni, ciò che molti pensavano da più parti è diventato realtà.

Ogni Legale Rappresentante non ha bisogno di essere riconosciuto da alcun ente o Stato. Non comprendere questo, vuol dire non aver compreso il percorso intrapreso.

Ora, con questo potente strumento che è la Confederazione, avremo la capacità di costruire un futuro migliore e ringrazio vivamente tutti coloro che hanno fatto sentire la propria voce durante il periodo in cui ho formulato lo Statuto. Molti sono stati i contributi ricevuti. Ringrazio i Legali rappresentanti che hanno fatto il percorso proposto da Popolo Unico, quelli di Osservatorio, i Sovranisti, quelli che hanno iniziato con Oppt e tutti coloro che negli anni si sono cimentati in questo percorso di riappropriazione dei propri Diritti.

In queste settimane ho notato che ogni contributo verteva su aspetti diversi dello statuto e questo è stato meraviglioso perché è proprio grazie alla diversità ed al confronto che possiamo migliorare e diventare ancora più grandi.

Siamo ad un nuovo giorno dove tante strade si uniscono in un minimo comune denominatore. La Confederazione è da intendersi come uno strumento, un servizio strutturato per ognuno di noi. Per sua natura intrinseca non ha controllo sulla Legale rappresentanza ma definisce una serie di strumenti strutturati per potenziarla nel suo cammino.

Azioni concrete verso il rispetto di chi ha scelto questo percorso, Strumenti per un confronto paritetico con altri Enti e/o Istituzioni, azioni concrete per il rispetto del territorio, della cultura, dei Diritti Umani e molto altro ancora.

CNU non ha bandiere, è importante che io lo ribadisca, non ha avversioni con alcuno ma, al contrario, si pone come collante, strumento di intermediazione propositivo tra le parti.

CNU è uno mezzo utile che possiamo scegliere di utilizzare all’occorrenza e come ogni strumento, per sua natura, non può imporre la sua volontà su alcuno ma rimettersi alla volontà del fruitore.

E’ mio preciso intento adottare una politica di trasparenza a 360°:

Ogni Membro della CNU avrà sempre la possibilità di visionare verbali, delibere, lavori in corso da parte dei vari uffici, collegi e comitati. Potrà sempre monitorare la parte contabile ed amministrativa. Ogni euro sarà pubblico e pubblicato. Sarete muniti di chiavi di accesso dedicate sul sito istituzionale www.u-hn.org .

Il mio modus operandi è deliberatamente distante da vizi in quanto è mio preciso compito e dovere ascoltare tutti indistintamente e quello che auspico è un lavoro circolare e non piramidale.

In questi giorni stiamo organizzando tutti gli eletti a cariche nella Confederazione in vari gruppi di lavoro.

Abbiamo istituito un cloud dove ogni collegio e ufficio potrà creare il suo lavoro ed ognuno di loro potrà vedere i lavori degli altri colleghi ed infine

tutti voi potrete visionare di volta in volta l’avanzamento dei lavori.

 

In questi mesi,

ho avvertito da parte di qualcuno delle resistenze verso questo progetto. Non posso che dirvi grazie in quanto era anche il mio pensiero all’inizio di questa avventura e posso solo dire che tutto il mio lavoro di redazione dello statuto e tutto quanto seguirà, si basa proprio sulle “resistenze e le diffidenze” perché sono convinto che è dalle criticità che si creano le cose migliori.

Quindi il mio invito è: siate critici, siate diffidenti, siate giustamente scettici perché un sano scettico è colui che quando si trova dinanzi ad un fenomeno per il quale non sa dare spiegazione, anziché additarlo,

indaga e cerca di comprenderlo a fondo.

Il risultato sarà comprendere la grande potenzialità di questo strumento che tutti noi potremo adottare.

 

Il tempo impone rimedi alternativi,

oggi possiamo, tutti assieme, goderne i vantaggi.

Molte cose sono in programma nella Confederazione, molti altri strumenti utili saranno dati ai Membri per la gestione della vita quotidiana, per gestire al meglio o comprendere come relazionarsi anche nel mondo del lavoro sia da subordinati LR che da liberi professionisti o imprenditori come LR o Enti.

Sarà un meraviglioso viaggio quello che ci attende perché

sono fermamente convito che la vita è un’unica ed irripetibile opportunità e credo che debba essere vissuta alla massima espressione,

senza alcuno che imponga il suo potere su di me o che prevarichi i miei diritti inalienabili.

 

Grazie a tutti per la fiducia in me riposta

Molti altri si uniranno in questo viaggio.

Noi tutti, dal primo all’ultimo, saremo qui ad accogliervi in questa condivisione.

 

Buona vita

Harry dei Tallarita

Trustee dell’Ente Tallarita Harry

 

Per visionare lo statuto: https://www.u-hn.org/iscrizione/


 

 

 

Chi è Harry dei Tallarita

nato l’8 aprile del ’74 nella città di Prato (Toscana) del segno dell’Ariete, Luna nello Scorpione, Ascendente Cancro. Da sempre votato alla mediazione tra gli individui nella risoluzione dei conflitti ed all’unione degli intenti. Di origini contemporanee Borboniche, di discendenza del Clan McAndrew scozzese. E’ stato iniziato alle geometrie sacre all’età di 12 anni, ha collaborato alla diffusione del primo video al mondo pubblicato sulla rete web in merito alle trame del potere sulla popolazione mondiale, oggi doppiano in 36 lingue. All’età di 21 anni fonda l’Accademia di naturopatia Anea tra le maggiori in Europa per livello formativo, al fine di permettere all’individuo di trovare un corretto e salubre stile di vita. Ex stratega marketing nel 2017 inaugura un’Academy per la gestione finanziaria oggi presente in 13 paesi nel mondo, totalmente gratuita con l’intento di aiutare il singolo individuo a stabilizzare la propria posizione economica. Da sempre votato per i diritti dell’uomo, la libertà di scelta terapeutica, vaccinale e la tutela dei consumatori. Ha lavorato alla creazione della prima legge sulle discipline naturali in Italia ed alla Legge sul riconoscimento delle libere professioni (con il Colap di cui è socio Fondatore) allo scopo di tutelare il consumatore finale. Segue un pensiero filosofico Indiano volto al percorso di deautomatizzazione e destrutturalizzazione mentale dall’età di 17 anni, che condivide durante i suoi seminari e lezioni.

Translate »