Rock Files Live! Si riparte con Flavio Oreglio e i Punkreas

Il prossimo 8 settembre, Ezio Guaitamacchi presenta Milano siamo noi!, la nuova puntata dei Rock Files Live! di LifeGate Radio.

L’ingresso è libero, ma per partecipare è necessario compilare il form qui sotto.

Rock Files Live! “Milano siamo noi!”

Mercoledì 8 settembre 2021





  • Inserisci un numero compreso tra 1 e 10.

Dopo il lungo stop agli eventi live dovuto all’emergenza Coronavirus, Ezio Guaitamacchi, ideatore e conduttore dello storico programma di LifeGate Radio in onda dalla primavera 2005, ha organizzato Milano siamo noi!, puntata speciale di Rock Files Live! dal titolo emblematico, interamente dedicata alla città di Milano e ai suoi artisti.

I protagonisti della serata, che si alterneranno sul palco della ormai consueta sede, lo Spirit de Milan, sono grandi artisti meneghini che, nello spirito del programma, suoneranno dal vivo. Il primo a salire sul palco sarà Flavio Oreglio, comico e canta-attore che, nel solco della tradizione della scuola milanese, presenta il suo nuovo album Milano oltrepop, in cui ha arrangiato a modo suo grandi classici, da Gaber a Vecchioni. Subito dopo di lui, i Punkreas, una delle istituzioni della cultura punk italiana, nata a Parabiago. A Rock files live!, la band presenta il nuovo progetto Funny goes acoustic, nel quale rivitalizza in chiave acustica alcuni dei brani più famosi del proprio repertorio trentennale.

Flavio Oreglio ospite dei Rock Files Live!
Nella foto: Flavio Oreglio, personaggio poliedrico tra teatro, scrittura e musica, protagonista della nuova puntata di Rock Files Live! di LifeGate Radio © Roberto Rossi

Laureato in scienze biologiche con specializzazione in ecologia, Falvio Oreglio è un personaggio dalle mille sfaccettature. Appassionato insegnante di scienze e matematica, ha abbandonato la docenza per dedicarsi a un’eclettica attività artistica: musicista, attore, cultore del Teatro canzone, si esprime da sempre coniugando riflessione e umorismo, comicità e poesia, satira e impegno civile. Artisticamente, nasce a metà degli anni Ottanta nei pub dei Navigli a Milano.

Proprio tra gli anni Ottanta e Novanta, collabora assiduamente con alcune personalità di spicco della comicità milanese e dialettale nei cabaret milanesi, maturando così una lunga esperienza che lo porta ad approdare sul palco del programma televisivo Zelig, diventandone uno dei protagonisti come fenomeno di costume agli inizi del nuovo millennio grazie al suo celebre Momento catartico, nonché caso editoriale (due milioni di copie vendute) con la trilogia de Il momento è catartico.

Copertina Flavio Oreglio
Nella foto: la copertina del nuovo album di Flavio Oreglio, Milano oltrepop © https://www.flaviooreglio.it/

Grazie a quell’esperienza, Oreglio approda al teatro, proponendo spettacoli più articolati e progetti multimediali e pluriennali, come l’opera prima Ridendo e sferzando (1985 – 2000: Melodie & parodie, Clownstrofobia, Burlando furioso) e il progetto teatrale/editoriale Siamo una massa di ignoranti parliamone, dal 2006 al 2010.

Nel 2015 sospende i lavori per celebrare il Trentennale on stage, pubblicando in quattro anni sei progetti editoriali: tre libri autobiografici e tre antologie dei lavori pregressi. Nel 2019 riprende l’attività live con il Progetto cabaret, che ruota attorno all’attività dell’Archivio storico del cabaret italiano, dedicato alla storia del cabaret e alla riproposta dello spirito originario del genere.

Parallelamente si dedica al progetto discografico Anima popolare, in collaborazione con il gruppo musicale Staffora bluzer e l’etichetta discografica Ldp di Luca Bonaffini, che mira alla valorizzazione del patrimonio artistico, storico e culturale della tradizione popolare italiana e in particolare della musica delle Quattro province.

Il primo passo di quest’ultimo progetto discografico è stata la pubblicazione del cd Anima popolare, a cui segue il recente Milano oltrepop. Uscito lo scorso maggio, l’album è un grande omaggio alla canzone popolare d’autore milanese fortemente voluto dal canta-attore di Peschiera Borromeo, che riscopre sia brani tradizionali che capisaldi della musica d’autore italiana, interpretati da lui stesso con la complicità degli Staffora Bluzer e di ospiti prestigiosi e che Flavio presenterà sul palco di Rock Files Live!.

L’appuntamento di mercoledì 8 settembre prosegue con una delle band lombarde simbolo della scena punk italiana: i Punkreas. La band si forma a San Lorenzo di Parabiago, in provincia di Milano, nel 1989. Sin da subito si distingue nel tumultuoso underground italiano dei primi anni Novanta grazie al primo demo, Isterico.

Il disco d’esordio è United rumors of Punkreas del 1992, ma è Paranoia e potere, del 1995, che pone il gruppo ai vertici del punk/rock italiano, grazie a brani di eterno successo come Acà toro, Tutti in pista e La canzone del bosco. L’ottimo momento della band si conferma con l’esibizione  al Teste vuote ossa rotte festival, nel 1998, al fianco di Buzzcocks, Nofx e Rancid e la performance al Vans warped tour accanto ad artisti come Bad religion, Lagwagon e The specials.

Nella foto: i Punkreas, una delle band lombarde simbolo della scena punk italiana, fra gli ospiti della puntata di Rock Files Live! Milano siamo noi! © https://punkreas.net

Nel 2000 il gruppo pubblica Pelle che, grazie alla distribuzione di Universal music, entra nei maggiori canali di distribuzione, accrescendo ulteriormente la fama dei Punkreas. I tre singoli estratti (Sosta, Terzo mondo e Voglio armarmi) rimangono tutt’oggi tra i brani più amati dai fan, nonché fra i più iconici dell’intero repertorio musicale italiano di quegli anni.

Nel 2002 è la volta di Falso, album che rispecchia un’evoluzione nel sound della band con una inedita ricchezza di commistioni dal reggae, allo ska fino al rock, anche grazie all’entrata di Gagno alla batteria, al posto di Mastino. Il disco presenta anche la collaborazione d’eccellenza con El Pulpo, cantante dell’iconica band ska-punk spagnola Ska-p, per il testo del brano Toda la noche. Il tour del disco vede la band impegnata per la prima volta fuori dall’Italia, con una serie di concerti in Germania.

Dal 2006 è un susseguirsi di dischi che vantano numerose collaborazioni d’eccellenza: da quelle con ‘O Zulù dei 99 posse e di un giovanissimo Fedez per l’album Noblesse oblige, ottavo album pubblicato a fine 2012, alle collaborazioni con Lo stato sociale, Modena city ramblers e il producer inglese Shiva per il disco Il lato ruvido del 2015, fino a Davide Toffolo, leader dei Tre allegri ragazzi morti, e Auroro Borealo, giovane cantautore sperimentale nell’undicesimo album, Inequilibrio instabile.

A fine 2019, per festeggiare i trent’anni, i Punkreas pubblicano l’album XXX che raccoglie tutti i singoli più amati della band, con l’aggiunta dell’inedito Sono vivo e della nuova versione di Acà toro, con la partecipazione degli Ska-p.

La festa dei trenta anni, tenutasi il 25 gennaio 2020, avrebbe dovuto dare il via al tour live celebrativo durante tutta la primavera e l’estate del 2020. Nonostante l’emergenza Covid-19 e il conseguente ridimensionamento di location e possibilità di suonare live, i Punkreas hanno deciso di non perdere l’occasione per festeggiare e hanno portato comunque in giro per l’Italia Funny: the best story of Punkreas, un vero e proprio spettacolo in cui hanno suonato alcune delle loro canzoni più famose in chiave acustica, intervallate da racconti ed esilaranti aneddoti della loro storia.

Il sorprendente successo dell’esperimento ha convinto i Punkreas a registrarle e accorparle nel disco Funny goes acoustic, che i ragazzi di Parabiago presenteranno dal vivo sul palco dello Spirit de Milan.

Rock Files Live! Milano siamo noi!: info

La serata comincia alle 22:30, apertura porte alle 21:00, mercoledì 8 settembre allo Spirit De Milan, a Milano in via Bovisasca, 59.

L’ingresso è libero, ma per partecipare è necessario compilare il form qui sotto.

Rock Files Live! “Milano siamo noi!”

Mercoledì 8 settembre 2021





  • Inserisci un numero compreso tra 1 e 10.

Per informazioni rockfiles@lifegate.it

Per prenotazione cene, chiamare dalle 15:00 alle 19:00 al 366 72 15 569

Ascolta “Rock Files Live!” su Spreaker

Chi è l'autore:
Raccontaci qualcosa di te.

Partecipa!

Cosa aspetti?
La confederazione della Nazione Umana Unita è aperta a tutti

Commenti

Ancora nessun commento
Translate »
error: Content is protected !!