Ispra, nel 2020 le emissioni di gas serra in Italia sono calate del 9,8% rispetto al 2019

Nel 2020, in Italia, le emissioni di gas serra, responsabili del riscaldamento globale che a sua volta è la causa dei cambiamenti climatici, sono state inferiori del 9,8 per cento rispetto al 2019. È quanto emerge dall’ultimo comunicato dell’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, presentato oggi nel corso di un evento online dedicato allo stato delle emissioni dell’Italia. Secondo l’indagine, la diminuzione è stata prevalentemente causata dalle restrizioni dovute alla Covid-19.

I dati sono contenuti in due report, il National inventory report 2021 e l’Informative inventory report 2021 e testimoniano una maggiore diminuzione delle emissioni rispetto al prodotto interno lordo (pil) che ha visto un calo dell’8,9 per cento.

Nel 2020 le emissioni di gas serra a livello nazionale sono state inferiori del 9,8 per cento rispetto al 2019
Nel 2020 le emissioni di gas serra a livello nazionale sono state inferiori del 9,8 per cento rispetto al 2019 © Koall/Getty Images

Ispra: diminuite del 9,8% le emissioni in Italia

I settori più impattanti rimangono quello dei trasporti e quello energetico. “L’andamento stimato è dovuto alla riduzione delle emissioni per la produzione di energia elettrica (-12,6 per cento), per la minore domanda di energia, e dalla riduzione dei consumi energetici anche negli altri settori, industria (-9,9 per cento), trasporti (-16,8 per cento) a causa della riduzione del traffico privato in ambito urbano, e riscaldamento (-5,8 per cento) per la chiusura parziale o totale degli edifici pubblici e delle attività commerciali”, si legge nel rapporto.

emissioni auto in coda
I produttori europei di auto chiedono di rivedere le norme sulle emissioni © David McNew/Getty Images

Aumenta la produzione di energia fotovoltaica

A titolo di esempio per la produzione di energia elettrica nel 2020 è stata registrata, rispetto allo stesso periodo del 2019, una riduzione della domanda di energia elettrica rispettivamente pari al 5,3 per cento e di conseguenza una riduzione della produzione di energia termoelettrica pari al 6,4 per cento anche a fronte di un incremento della produzione da fonti rinnovabili in particolare fotovoltaica. La produzione industriale è diminuita nel 2020 del 11.4 per cento in confronto allo stesso periodo del 2019. Per quanto riguarda i trasporti su strada i consumi di benzina, gasolio, e gpl sono diminuiti nei primi nove mesi del 2020 rispettivamente del 19 per cento, 15 per cento e 19 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I consumi di gas per il riscaldamento domestico e commerciale sono diminuiti del 7 per cento nel 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

Nel 2019, i dati ufficiali definitivi dell’Ispra mostrano una diminuzione delle emissioni di gas serra, rispetto al 2018, dello 2,4 per cento, mentre nello stesso periodo si è registrato una crescita del pil pari allo 0,3 per cento.

Chi è l'autore:
Raccontaci qualcosa di te.

Partecipa!

Cosa aspetti?
La confederazione della Nazione Umana Unita è aperta a tutti

Commenti

Ancora nessun commento
Translate »