Convegno Green School, buone pratiche per costruire un mondo più sostenibile

Quali sono le buone pratiche facilmente replicabili che consentono a ciascuno di noi di ridurre la propria impronta carbonica e contribuire a costruire un mondo più sostenibile? Alcune di queste saranno illustrate il prossimo 11 marzo durante il convegno gratuito intitolato Dalle Green School alla Green Society, organizzato da ASPEm, Associazione solidarietà paesi emergenti, in collaborazione con i partner della rete Green School, Regione Lombardia e Arpa Lombardia e reso possibile grazie al supporto dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo.

Locandina Green school
Dalla Green School alla Green Society, il primo convegno internazionale Green School si svolgerà il prossimo 11 marzo dalle 10:00 alle 12:00 © Green School

Durante l’incontro, che si svolgerà online dalle 10:00 alle 12:00, verranno presentati progetti e iniziative attuati da enti pubblici, associazioni, cooperative, aziende, ma anche da singoli cittadini in un’ottica di replicabilità e in linea con i Sustainable development goals dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. La partecipazione di tutti – su scala locale, nazionale e internazionale – è, infatti, fondamentale per fare in modo che il Pianeta su cui vivranno i cittadini di domani possa essere un luogo migliore.

Le due ore saranno dedicate alla condivisione di esperienze virtuose di diverse realtà nella riduzione dei rifiuti e dei consumi energetici: soluzioni sostenibili innovative come quella di LaboRAEE, per lo smaltimento dei rifiuti elettrici ed elettronici nel carcere di Bollate, Ecovan, mezzo itinerante per la raccolta dei rifiuti a Bergamo, Junker, la app per la differenziata, o le Biblioteche degli oggetti di Leila Bologna, con l’intento di ispirare sempre più soggetti ad adottare comportamenti e politiche virtuosi.

I giovani, che rappresentano gli adulti di domani, sono il focus del progetto Green School ma è importante anche concentrarsi sugli adulti di oggi, sensibilizzandoli e valorizzando tutte quelle esperienze che sono un esempio di sostenibilità per tutta la cittadinanza (…) occorre l’impegno di tutti per raggiungere un reale e concreto cambiamento”.

Camilla Novara, project manager progetto Green School

Come ha dichiarato Camilla Novara, project manager del progetto Green School: “Diffondere azioni sostenibili replicabili e favorire così la costruzione di una società sempre più consapevole e attenta all’ambiente è l’obiettivo principale del nostro progetto. Con questo convegno vogliamo promuovere buone pratiche ed esperienze virtuose attuate da amministrazioni, associazioni e società civile affinché possano essere uno spunto e uno stimolo per altre realtà del territorio lombardo e non solo. Da sempre lavoriamo con le scuole, invitando alunni e docenti a comunicare le loro azioni e a mettersi in relazione con il territorio, creando reti locali e coinvolgendo tutta la popolazione. I giovani, che rappresentano gli adulti di domani, sono il focus del progetto Green School ma è importante anche concentrarsi sugli adulti di oggi, sensibilizzandoli e valorizzando tutte quelle esperienze che sono un esempio di sostenibilità per tutta la cittadinanza; per questo il titolo dell’iniziativa è “Dalle Green School alla Green Society”, perché occorre l’impegno di tutti per raggiungere un reale e concreto cambiamento”.

All’evento, che sarà moderato dal conduttore radiofonico e divulgatore di scienza e tecnologia Maurizio Melis, interverranno fra gli altri Raffaele Cattaneo, assessore ambiente e clima Regione Lombardia, Grazia Sgarra, dirigente Ufficio soggetti di cooperazione, partenariati e finanza per lo sviluppo Aics, Daniela Elli e Alessandra Botta, rispettivamente presidente e direttore di ASPEm, Stefano Cecchin, presidente Arpa Lombardia e Serena Giacomin, climatologa e presidente di Italian climate network.

È possibile seguire l’evento registrandosi a questo linkL’evento sarà trasmesso, inoltre, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del progetto Green School.

Il programma del convegno 

10:00 – Saluti istituzionali

Raffaele Cattaneo, assessore ambiente e clima Regione Lombardia
Grazia Sgarra, dirigente ufficio soggetti di cooperazione, partenariati e finanza per lo sviluppo Aics
Daniela Elli, Presidente ASPEm
Stefano Cecchin, presidente Arpa Lombardia

Modera Maurizio Melis, conduttore radiofonico e divulgatore di scienza e tecnologia

10:15 – Interventi 

Fare rete e condividere buone pratiche, non solo tra i banchi di scuola – Gianluca Ruggieri, Università degli studi dell’Insubria, comitato tecnico scientifico Green School

Le sfide climatiche globali – Serena Giacomin, climatologa e presidente di Italian climate network

Dalla riduzione dei rifiuti all’innovazione sociale – Alberto Pizzocchero, ufficio innovazione e progetti della rete di cooperative sociali Cauto di Brescia

LaboRAEE: un progetto di economia circolare e sostenibilità sociale – Danilo Vismara, responsabile marketing territoriale di Amsa spa

Le città resilienti: tra memoria e innovazione – Piero Pelizzaro, direzione transizione ambientale del Comune di Milano

Escuela de formacion en energia renovable – William Chuc, project manager di Cdro (ong di Totonicapán, Guatemala)

Governi locali in azione: storie di sostenibilità – Silvia Assalini, team risorse sostenibili, clima e resilienza della rete Iclei – Local governments for sustainability

11:45 – Conclusioni

Fare rete e condividere: quali prospettive future – Alessandra Botta, direttore di ASPEm

Durante l’evento saranno presentati i contributi video:

  • Agenzia territoriale per l’energia e la sostenibilità e Comune di Parma – Sportello Energia, 100 condomini per il clima
  • Comune di Bergamo e Aprica gruppo A2A – Ecovan la piattaforma ecologica itinerante
  • Comune di Mantova – C-Change: l’arte e la cultura per la sostenibilità ambientale
  • Cooperativa Eliante – Label 2020: la nuova etichetta energetica per un consumo consapevole
  • Cooperativa Totem, Provincia di Varese, Osservatorio provinciale rifiuti, scuola agraria del Parco di Monza (Sapm), Comune di Varese – Spesa Sballata
  • Leila Bologna e Zero – Biblioteche degli oggetti
  • Junker app e Comune di Terre Roveresche – Junker, app per la differenziata, e la sperimentazione Tarip di Terre Roveresche

Il progetto Green School

È importante favorire buone pratiche e intervenire sulle nostre abitudini giornaliere per abbassare la nostra impronta ecologica ed è altrettanto importate promuovere un’educazione allo sviluppo sostenibile dei più piccoli, i cittadini di domani, coinvolgendo anche le scuole attraverso iniziative concrete, la modifica dei comportamenti e la partecipazione attiva di tutta la comunità scolastica.

È proprio per questo che, nel maggio 2019, è stato avviato il progetto Green School: rete lombarda per lo sviluppo sostenibile che nell’anno scolastico 2019/2020 e in quello attuale, nonostante le difficoltà legate alla pandemia da Covid-19,  ha coinvolto più di trecento scuole di ogni ordine e grado della Lombardia in azioni di riduzione del loro impatto sull’ambiente. L’idea delle Green School nasce già nel 2009 in provincia di Varese, estesa poi a livello regionale con il supporto dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo.

Chi è l'autore: admin Tallarita
vivo la vita
admin Tallarita avatar

admin

vivo la vita

Partecipa!

Cosa aspetti?
La confederazione della Nazione Umana Unita è aperta a tutti

Commenti

Ancora nessun commento
Translate »